Home » Medicina estetica

Medicina estetica

RADIOFREQUENZA

RADIOFREQUENZA - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

Conosciuta ed usata con finalità chirurgiche da circa 50 anni, nel corso del tempo, con lo sviluppo di tecnologie non invasive, in alternativa a quelle chirurgiche, la radiofrequenza ha subito un’ampia diffusione estendendo il suo campo alle applicazioni fisioterapiche ed estetiche:“la DIATERMIA”. Le onde a radiofrequenza riattivano le risorse dell’organismo per ristabilire l’armonia di tutte le componenti del benessere e della bellezza.
Esse scaldano uniformemente gli strati più profondi della pelle - il derma - proteggendo contemporaneamente quelli più superficiali - l’epidermide. Quest’effetto viene reso più sicuro ed efficace dal manipolo raffreddato ad acqua, che sarà praticamente ghiacciato al contatto con la superficie della pelle, preservandola da scottature e disagi, mentre nello stesso istante si avrà nel derma l’aumento di temperatura (calore endogeno) desiderato. L’azione sul derma, interessa particolarmente le fibre del collagene (fibroblasti), che, di forma elicoidale e stimolate dal calore, si contraggono aumentandone la produzione.

 

Come funziona la diatermia

Il trattamento con la Radiofrequenza consiste nel passaggio di energia elettromagnetica ad alta frequenza attraverso la pelle generando la formazione di calore endogeno ed il conseguente aumento della naturale produzione di collagene nella zona trattata. Così la radiofrequenza viene ora applicata principalmente per i trattamenti delle rughe, del rilassamento cutaneo, della cellulite e delle adiposità localizzate. Identificata e disegnata la zona da trattare, si agisce mediante un manipolo freddo, che innalza la temperatura della zona sottoposta al trattamento ottenendo così una “contrazione” delle fibre del collagene, con una neo produzione dello stesso, permettendo un’azione antiageing ed un rimodellamento cutaneo.


 Applicazione ed effetti

  • Il trattamento è veloce, indolore ed offre risultati evidenti e visibili
  • La durata, da 20 min. a 2 ore, secondo la superficie da trattare, su qualsiasi tipo di pelle in assoluta sicurezza
  • Stimola la neoproduzione di collagene.
  • Aumenta la velocità di flusso sanguigno nel microcircolo
  • Elimina il ristagno dei liquidi nei capillari
  • Libera il tessuto interstiziale dall’ingorgo edematoso
  • Ristabilisce la temperatura necessaria per rilanciare la lipolisi
  • Interrompe la reazione fibrotica del sottocute
  • Migliora le condizioni circolatorie e l’ossigenazione delle strutture anatomiche compromesse
  • Riduce i segni della pelle matura
  • Riduce visivamente le rughe nelle prime applicazioni
  • Riduce il rilassamento cutaneo
  • Riduce gli effetti della cellulite

CAVITAZIONE

CAVITAZIONE - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

Gli Ultrasuoni, usati nella Terapia Medica e nei Trattamenti Estetici, sono una vibrazione meccanica di frequenza superiore a 20 KHz (fino a poco tempo fà si utilizzavano esclusivamente 1 o 3 MHz) ed il loro effetto si basa sulla cessione di energia ultrasonica ai tessuti.

La novità attuale, frutto della ricerca scientifica degli ultimi anni, è quella di utilizzare sistemi di ultrasuoni a basse frequenze per aumentare l’effetto della Cavitazione.
Grazie ai primi si ha una momentanea riduzione della barriera cutanea per oscillazione della stessa, il che facilita l’assorbimento di sostanze per via trans-cutanea. 

Mentre a basse frequenze (circa39Khz) si ottengono in profondità la rottura (clasia) e la fluidificazione (lisi) delle sostanze liquide o pastose. 
Questo secondo effetto è essenzialmente dovuto al fenomeno chiamato Cavitazione
La Cavitazione è la conseguenza dell’alternanza di compressione e depressione nelle sostanze sottoposte all’onda di ultrasuoni a bassa frequenza con un effetto di turbolenza a freddo analogo a quello dell’acqua prossima all’ebollizione da calore.
L’oscillazione e la pressione provocata dagli ultrasuoni a bassa frequenza (38/42Khz) crea la rottura (lipoclasia) delle cellule d’acqua contenenti i lipociti, favorendone la fluidificazione,senza danneggiare le membrane cellulari circostanti.
In TALIA, l’effetto Cavitazione è stato ulteriormente potenziato variando ritmicamente le frequenze di lavoro (*Sweep).
Le frequenze di lavoro utilizzate (da 38 a 42 KHz) sono usate in sequenza scannerizzata con tempi di durata e ripetizione settabli dall’operatore.
L’uso ripetuto ritmicamente di tutte le frequenze consente un effetto più profondo e più soft data l’erogazione più omogenea dell’energia ultrasonica assorbita gradualmente ed in profondità diverse dagli strati dei tessuti attraversati.
La densità energetica massima alla cute è di 3 W/Cmq e rientra nei limiti di sicurezza stabiliti dalle norme di sicurezza L’effetto in considerazione di una istantanea fluidificazione e drenaggio degli strati adiposi e dei pannicoli della cellulite è immediato e ben riscontrabile.
Misure rilevate al termine della prima seduta con l’uso del plicometro e ripetute in più occasioni hanno evidenziato una perdita localizzata di 3/4mm con riduzione della circonferenza totale di circa 1cm.
Un buon trattamento drenante (linfodren.sistema Vodder, mass.endermodinamico/endermologie, presso terapia) si renderà necessario  al termine di una seduta di Cavitazione per favorire l’espulsione dei grassi disciolti.
E’ ampiamente dimostrato che i grassi disciolti ed emulsionati in una soluzione acquosa tenderanno a riunirsi/ricompattarsi in breve tempo.
Per allungare i tempi di riunione dei grassi disciolti, a favore della lisi e del drenaggio, è consigliato l'uso di gel da conduzione formulati con fosfolipidi e/o fosfodilcoline, caffeina e carnetina. 
Questi aumentano la lisi (fluidificazione) mantenendo i grassi emulsionati in piccole particelle e ne favoriscono le azioni di drenaggio.
Sono consigliati trattamenti di foto ringiovanimento con Luce Pulsata di tipo SR o Thermage con Radio frequenza, per il recupero di tensione ed elasticità della pelle nelle zone trattate con la Cavitazione.. 

PRESSOTERAPIA

PRESSOTERAPIA - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

Il Pressomassaggio o Massaggio Peristaltico in uso da oltre venti anni si è imposto come strumento essenziale sia nella Medicina Vascolare che in Estetica. Il trattamento, esercita una compressione sequenziale controllata dei tessuti, realizzando così un’onda peristaltica che contribuisce in modo significativo a ridurre problematiche di ritenzione idrica e stasi veno-linfatiche. Il sistema è composto dalla macchina con pannello di controllo e un kit di 8 settori suddivisi in piedi, gambe, addome, inguine e contenuti in fase di riposo in un comodo marsupio da stendere sul lettino. I settori correttamente posizionati
consentono di effettuare un massaggio automatizzato molto efficace, in quanto può moltiplicare i punti di compressione dal piede fino all’addome. 

Parcheggio convenzionato

Parcheggio convenzionato - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

Posizione

Posizione - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

Dove siamo

Dove siamo - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

CONGRESSO OSAS NAPOLI

Studio Filosa chirurgia estetica e ORL

Studio Filosa chirurgia estetica e ORL - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

osas

osas - SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

CONGRESSO HALOTERAPIA